martedì 15 marzo 2011

I bambini allattati al seno sarebbero più intelligenti?

Ogni tanto mi capita di leggere delle boiate. Eccone una recentissima: alcuni ricercatori nientedimenochè della Oxford University hanno analizzato un migliaio di bambini e hanno concluso che il quoziente intellettivo di quelli che erano stati allattati al seno era di 3/5 punti superiore rispetto agli altri.

I ricercatori dicono che forse è merito degli acidi grassi omega contenuti nel latte. Magari, aggiungo io, è di un patrimonio genetico più favorevole, oppure di un contesto familiare stimolante, oppure di chissà cos’altro.



Di certo sembra essere l’ennesima ricerca che conforta le mamme che hanno allattato fino allo stremo e punta il dito contro quelle che non lo hanno fatto. Insomma, lo sappiamo ormai strabene che il latte materno è l'alimento migliore che esista, che è nutrizionalmente completo, che dà gli anticorpi, che protegge dalle malattie e dalle allergie e garantisce un mucchio di altri benefici. Lo sappiamo talmente bene che quelle che non riescono, non possono, non se la sentono di allattare si sentono inadeguate, incoscienti, inette al punto da farsene un problema psicologico, a volte molto serio.
Ci mancava solo qualche scienziato che veniva a dirci che se allattiamo i nostri bambini saranno più intelligenti.

E che dire di tutti noi cresciuti a latte artificiale negli anni Settanta? Quando le nostre madri tornavano a lavoro sulla scia di un’indipendenza e di un diritto alla realizzazione come donna oltre che come mamma appena conquistato? Dovremmo essere un popolo di deficienti. Per fortuna non lo siamo e sappiamo distinguere le fesserie dalle cose serie.

Non è la prima volta che qualcuno azzarda che i bambini nutriti con latte materno diventano più intelligenti. Qualche anno fa sull'American Journal of Clinical Nutrition il professor Gordon spiegò che se i bambini allattati al seno sembravano essere più intelligenti non era tanto per il latte in sè ma perchè andavano meno soggetti a otiti e altre infezioni: spesso quando si allatta col biberon si mette il bambino in una posizione scorretta che favorisce lo sviluppo di otiti che a loro volta causano problemi nello sviluppo del linguaggio e dell'apprendimento. Secondo Gordon le apparenti differenze del QI dei bambini nutriti con biberon e con latte materno scomparivano se il contesto familiare e sociale dei bambini era stimolante.

5 commenti:

laura ha detto...

come sempre, sono d'accordissimo....
sul fatto che se fosse il latte artificiale fosse meno buono saremmo un popolo di deficienti... beh... permettimi solo un battuta:
.....
non aggiungo altro

Anonimo ha detto...

Non so se dal punto di vista scientifico è valido o meno lo studio citato. Posso dire la mia opinione. Allattare, al seno o mediante LA, è un atto d'amore, nonchè vitale, che va tutelato e invece sempre più le mamme sono circondate da pregiudizi, da consigli non richiesti e atteggiamenti che non la fanno stare serena e questo sì non aiuta a produrre il latte materno. Non c'è bisogno di scagliarsi Pro o Contro l'allattamento materno e non ci si deve sentire in colpa se non si riesce. Bisogna portare rispetto, ma allo stesso tempo informare. E la lotta all'allattamento materno (perchè è una lotta, purtroppo) ogni mamma la affronterà come meglio ritiene per sè e per il proprio bambino.

Claudia

shea ha detto...

Io sono a favore delle cose naturali. Partorire naturalmente , nutrirsi in modo naturale, cucinare in modo naturale. Certo è che mangio anche al Mc donals, quindi male, i miei bimbi non mangiano il biologico, guardano la tv e giocano con il videogames... Come ho già scritto sulla mia pagina di Facebook, credo esistano tanti articoli, veri ,falsi ,accertati e non, che vanno letti ma presi anche con una sorta di leggerezza...Senza sentirti colpevolizzate se come in questo caso ho letto molte mamme non sono risciute, non hanno voluto, hanno preferito...passare al latte artificiale.

Silvia ha detto...

uff... stufa di sentire ricerche rigirate a piacimento di uni e degli altri... fino ieri si è fatta pubblicità a tappeto al latte artificiale... e ci piaceva perchè ci sollevava dai sensi di colpa... ci appoggiava nel momento di crisi al parco si parlava solo di biberon e ciucci e tutte avevamo un metro di misura standard... che va misurato in cc a bibe.
Adesso ci si ritrova a fare studi per dimostrare che il nutrimento naturale (creato dalla natura per alimentare il neonato) del cucciolo di essere umano è meglio di un surrogato... nessuno metterebbe in dubbio che l'insulina prodotta dal nostro corpo sia meglio dell'insulina sintetica ... nessuno mai si metterebbe a studiare perchè l'insulina prodotta naturalemnte dal nostro corpo è migliore rispetto a quella sintetica... semplicemente perchè è un'ovvietà...
non vale lo stesso per il latte materno... e basta con ste menate delle mamme che si sentono in colpa perchè non hanno allattato e chi invece ce l'ha fatta le fa sentire in colpa... non so quante volte mi son sentita dire "sbagli lascialo piangere non deve ciucciare così spesso.. lo vizi se continui così prenderà il sopravvento... guarda che se gli riempi lo stomaco di continuo poi non capirà più quando deve mangiare, gli verrà il reflusso o addirittura l'ulcera per i troppi succhi gastrici prodotti, guarda che se non gli dai dei ritmi regolari gli crei degli scompensi... ecc ecc ecc... e tutto in conclusione finiva con... se ciuccia così spesso vuol dire che non hai latte oppure che il tuo latte non è buono... sarà come col primo non farne un dramma di latte artificiale non è mai morto nessuno (vorrei che lo dicessero a mia suocera ma va beh) oppure che non sei una buona madre perchè non riesci a porgli dei limiti...
con il figlio allattato artificialmente tutti soddisfatti invece... oh che bello ti tiene 4 ore... poi 5... oh che bello si sveglia solo 1 volta di notte si vede che è bello sazio... ho patito molto di più i sensi di colpa per il secondo che per il primo, mi sono sentita molto più inadeguata col secondo che con il primo... (primo latte artificiale e secondo latte materno)

AdrielleMarilyn Ramos Santos ha detto...

Tutto ciò che è naturale è migliore sicuramente ci sono dei benefici!!!