giovedì 29 gennaio 2009

Infertilità in aumento ovunque



Fecondazione assistita. Il dato è davvero impressionante: nei Paesi industrializzati ben il 20% delle coppie ha difficoltà ad avere figli. Lo ha annunciato il direttore del Dipartimento di scienze ginecologiche dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma, Massimo Moscarini che ha anche illustrato le cause che spiegano questo trend. Primo fra tutti, si fanno figli troppo in là con gli anni, l’età della madre oggi si aggira in media intorno ai 32 anni, quando il numero di ovociti è già in netto calo; in secondo luogo sono sempre più radicate pessime abitudini che provocano un ulteriore impoverimento del numero di ovociti (fumo, eccesso di caffé e di alcol); infine ci si mettono pure le malattie come l’endometriosi – che sembra interessi tre milioni di donne in Italia – e l’inquinamento che ci attanaglia su più livelli e compromette il nostro sistema riproduttivo.
A proposito di inquinamento mi colpisce una notizia apparsa oggi sul sito della BBC: protagonisti i perfluorinati. Uno dice: mai sentiti nominare, non mi toccano. E invece sì. Perché questi composti altamente tossici e ormai dichiaratamente cancerogeni si trovano ovunque nel mondo e sono largamente utilizzati in diversi settori industriali, come quello che produce il packaging alimentare, ma anche quello che realizza divani, poltrone, tappezzeria. Insomma, siamo circondati. Ebbene uno studio condotto dall’Università della California avrebbe dimostrato che questi perfluorinati sono collegati all’infertilità. I ricercatori hanno analizzato campioni di sangue di più di 1200 donne e hanno osservato che quelle che nel sangue avevano più di 106 nanogrammi per millilitro di sangue di perfluorinati erano anche quelle che non riuscivano a diventare madri e avevano un ciclo mestruale sballato, prova del fatto che probabilmente queste sostanze agiscono a livello ormonale. Causalità? Può essere. Certo è che gli Stati Uniti hanno già messo al bando questi composti e dal 2015 non si potranno più usare.
Sarà, ma quando leggo queste notizie inizio a guardare con sospetto il mio divano e la busta di patatine.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Complimenti per il tuo blog francesca, mi sembra ricco di informazioni. Spero che tu possa aggiornarlo spesso
laura

MammaNews ha detto...

cara Laura, grazie per il tuo commento. per ora sono appassionata del mio blog e cerco di aggiornarlo più spesso possibile.
fa piacere sapere che lo troviate utile.